09/04: Nevica ma il Tour du Rutor é sempre grande! Brunod-Reichegger e Pellicier-Magnenat al Top

Rutor 06 - 1

-Il campionato italiano va ai due alpini
-Seconde ma “tricolori” Pedranzini e Martinelli
-Il tempo fa le bizze ma non intacca il successo

Il tempo ha fatto le bizze, come da previsioni, al Tour du Rutor, ma i pronostici sono stati rispettati e così gli alpini Dennis Brunod e Manfred Reichegger e le due valtellinesi Roberta Pedranzini e Francesca Martinelli sono i nuovi campioni italiani di scialpinismo a coppie. La gara femminile è però stata vinta da una coppia mista italo-elvetica, composta da Gloriana Pellissier e Gabrielle Magnenat.

Tempo da lupi, con neve e nebbia, per questa 12.a edizione della gara valdostana che ha convinto gli organizzatori a ripristinare l’orario originario di partenza, alle ore 8, e di tagliare la parte più in alto del tracciato per motivi di sicurezza.

La gara femminile è scattata alle ore 8 in punto, e fin dai primi metri Gloriana Pellissier con la Magnenat hanno cercato di imporre un ritmo sostenuto. A metà della prima salita, a Plan Petet, le due leaders avevano già 51” sulle campionesse del mondo Pedranzini-Martinelli e 3’ sulle attese francesi Favre - Lathuraz.

A Plan Petet transitavano invece per primi tra i maschi Brunod e Reichegger, tallonati a 30” dai francesi Blanc e Brosse e a 50” da Giacomelli e Lunger. Più indietro, a 1’30, c’erano Boscacci e Murada e poi via via tutti gli altri.

Ai piedi del ghiacciaio dello Château Blanc, dopo un ultimo tratto di salita con gli sci sullo zaino, i due francesi sono riusciti a guadagnare una manciata di secondi sui due alpini, ai quali si sono accodati, a 20”, anche Giacomelli e Lunger.

Situazione immutata invece tra le donne, con Pellissier e Magnenat che hanno accentuato il distacco portandosi a 2’30” sulle valtellinesi e addirittura a 6’ sulle francesi.

La successiva salita era più breve del previsto e tra i maschi era bagarre, e tutto faceva presupporre che il Tour du Rutor si sarebbe deciso in discesa, quella vertiginosa che dal ghiacciaio dello Château Blanc, a 3.000 metri, porta fino a Planaval a 1.554 metri. Pochi minuti e tanta adrenalina, con Brunod e Reichegger che sfrecciavano sotto l’arco d’arrivo infliggendo 26” ai francesi Blanc e Brosse. Gli esperti si attendevano l’attacco di Giacomelli in discesa, ed il valtellinese lanciava la sfida, ma il suo compagno Lunger oggi era in giornata no e così si dovevano accontentare del terzo posto, argento nel tricolore, con 48” di distacco. Particolarmente incisivi Davide Spini e Denis Trento, ma lontani dal podio con 5’43”. Gli attesi Boscacci e Murada finivano al nono posto con la scusante di Boscacci che rompeva uno sci.

La gara femminile non cambiava fisionomia e alla fine delle prima salita la Pellissier e la Magnenat avevano già in tasca la vittoria, che gestivano sapientemente in discesa. Allo scollinamento le due di testa vantavano già 5’ sulle valtellinesi Pedranzini - Martinelli e 7’ sulle francesi Favre - Lathuraz.

La discesa era una marcia trionfale per la valdostana, alla sua sesta vittoria al Tour du Rutor, e per la svizzera. La Martinelli e la Pedranzini in giornata decisamente “no” si dovevano accontentare del 2° posto ma in compenso si aggiudicavano il titolo italiano.

Alla gara partecipavano anche cadetti e junior. Il neo campione del mondo della “ Vertical Race” Damiano Lenzi dominava alla grande la prova junior e l’altoatesino Moling vinceva la gara cadetti. Tra le ragazze invece, successi per Tamara Lunger (junior) e per Stefania Zanon nella categoria cadetti.

Va così in archivio la 12.a edizione del Tour du Rutor con un record di partecipanti, ben 350, e con un successo indiscutibile nonostante il maltempo. La gara di Arvier ha decretato anche i vincitori del Trophée des Alpes, i francesi Blanc e Brosse e le valtellinesi Pedranzini – Martinelli.

Info: www.tourdurutor.com

Classifica:
(clasifiche completa: clica qui.)

1) Brunod Dennis – Reichegger Manfred (CS Esercito) 1.49.47
2) Blanc Patrick – Brosse Stéphane (FRA) 1.50.13
3) Giacomelli Guido (SC Alta Valtellina) – Lunger Hansjoerg (Ski Team Fassa) 1.50.35
4) Spini Davide – Trento Denis (CS Esercito) 1.55.30
5) Eydallin Matteo (CS Sauze d’Oulx) – Seletto Alain (CS Cervino Valtournenche) 1.55.45
6) Bon Mardion William – Meilleur Vincent (FRA) 1.55.48
7) Chevalier Stephane – Premat Martial (FRA) 1.56.14
8) Coletti Mattia – Holzknecht Lorenzo (SC Alta Valtellina) 1.58.21
9) Boscacci Graziano – Murada Ivan (Pol. Albosaggia) 1.58.38
10) Pellissier Jean (SC Cervino Valtournenche) – Sbalbi Tony (FRA) 1.59.40

Femminile:

1) Magnenat Gabrielle (SUI) – Pellissier Gloriana (C.S. Esercito) 2.19.26
2) Martinelli Francesca – Pedranzini Roberta (S.C. Alta Valtellina) 2.23.38
3) Fravre Corinne – Lathuraz Veronique (FRA) 2.29.36
4) Martinale Paola (S.C. Busca) – Riva Maria Luisa (Pol. Abosaggia) 2.35.53
5) Du Crest Blandine– Jacquemound Magali (FRA) 2.38.37
6) Chanoine Fabienne (S.C. Valdigne Mont Blanc) – Cuminetti Silvia (G.A. Altitude) 2.42.49
7) Dellavedova Paola (S.C. Jolly Sport) – Murachelli Micol (S.C. Valdigne Mont Blanc) 2.57.08
8) Gaydon Sylvie – Montegani Laurence (FRA) 3.05.01
9) Favier Perrine - Nicolet Marie (FRA) 3.12.04
10) Riperto Bruna (S.C. Forno Canavese Ski Alp) – Tallia Chiara (S.S. La Bufalora) 3.20.51

Ufficio Stampa Mario Facchini

Clasifiche completa: clica qui.

Rutor 06 - 2

Rutor 06 - 3
Foto: Davide Camisasca

Rutor 06 - 4
Foto: Davide Camsiasca

Comment viewing options

Select your preferred way to display the comments and click "Save settings" to activate your changes.

Preview comment | Skimountaineering.org

Throughout history silver has played a major role in all aspects of
society. Serving Size: 1 salad, Calories: 430, Fat: 25g, Carbs:
11g, Protein: 42g. Search web sites and decorating magazines for tips.

Comment viewing options

Select your preferred way to display the comments and click "Save settings" to activate your changes.

Post new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Lines and paragraphs break automatically.
  • Images can be added to this post.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.

More information about formatting options